Follow by Email

domenica 10 marzo 2013

LA CHIAREZZA

BHAGAVAD GITA iv capitolo verso 37
Anche se tu sei il piu'  malvagio di tutti i peccatori, anche tu in verità supererai tutti i peccati con la zattera della conoscenza

verso 40
l'ignorante,il senza fede,il dubbioso procedono verso la distruzione; non c'è nè questo mondo,  nè gli altri, nè la felicità per chi dubita.

Commento
le azioni che sono state bruciate dal fuoco della conoscenza non possono portare frutti.Quando la conoscenza del Sè sorge, tutte le azioni insieme con i loro risultati sono bruciate dal fuoco di quella conoscenza.
L'ignorante è uno che è senza la conoscenza del Sè. Il senza fede è uno che non ha fede nel suo sè-Un uomo dalla mente dubbiosa è il piu' grande peccatore tra tutti.Egli è pieno di dubbi ed è anche molto sospettoso.Non ha alcuna felicità.

Fare chiarezza dentro di noi ci aiuta a non avere dubbi.
 Chi ha chiaro nella mente la meta da raggiungere non si perde e raggiunge il massimo del risultato prefissato
.La chiarezza è una qualità che fa pensare alla semplicità, essere semplici ci aiuta a tenere la mente calma e a non fare errori.
 La si puo' immaginare come un puro diamante, trasparente e limpido che non viene mai scalfito.  I raggi del sole lo attraversano senza riuscire a cambiarne la natura; si colora di tutto cio' che davanti ad esso si pone ma non cambia le proprie caratteristiche.La sua purezza rimane inalterata.